Milani Roberto

 Ho avuto di recente la fortuna di tornare a visitare le Cappelle Medicee a Firenze.

In questo luogo di straordinaria bellezza e smisurato fascino si trova una piccola cella (il cui accesso purtroppo  è interdetto ai visitatori), dove trovò rifugio il Buonarrotti durante le persecuzioni fiorentine. In questo luogo ameno lasciò testimonianza del suo passaggio con alcuni disegni, schizzi e brevi tratti di forza straordinaria. Davanti a questo lascito mi sono soffermato a riflettere sull’importanza del disegno, del gesto e mi sono posto una semplice domanda, su quanto possa essere importante ancora oggi, il disegno.

La risposta, rimasta in parte inevasa fino a pochi mesi fa, in quanto di ottimi disegnatori ne ho incontrati fortunatamente tanti, trova ora piena soddisfazione nell’opera di Giovanni Manzoni Piazzalunga. Che, senza scomodare ovviamente paragoni così illustri, soddisfa a pieno le esigenze sempre più forti di qualità, esprimendosi con un disegno efficace, capace

e in qualche maniera anche innovativo. Un rinascimentale contemporaneo.

(Roberto Milani, gallerista)